Teatroterapia: io sono il mio corpo

20160519_182017.jpg

Teatroterapia: io sono il mio corpo. Cosa vuol dire?

Il nostro corpo è la nostra casa, ci nutre, ci da il sostegno dalle nostre radici, i piedi e ci mette in contatto con tutte le parti di noi che sono in allarme quando siamo in pericolo e ci fanno accorgere con stimoli piacevoli di quando ci sorprendiamo, positivamente.

Io ho 10 anni e mi sento perennemente in pericolo, sì, sul serio, e non c’è da sottovalutare quanto il mio “essere” terrorizzato, mi renda vulnerabile ai cambiamenti e alle richieste esterne che mi vengono fatte e a cui spesso io non riesco a rispondere positivamente.

Grazie alla #bioenergetica e ad alcuni esercizi specifici sugli arti inferiori, in particolare i piedi, mi è stato possibile sentire i piedi, sentirli e non solo sapere di averli.

E’ stato magico percepirli caldi e di un colore intenso come il rosso. Ma soprattutto, mi è piaciuta la sensazione che ho provato, dopo gli esercizi: ero molto più calmo e tranquillo dentro.

Certe volte mi succede che sono molto preoccupato…Ad esempio la sola idea di andare in gita con la mia classe, mi scatena dentro una bufera che si concentra tutta nella mia testa.

L’ho visualizzata come una grossa palla rossa, pesante e insistente e durante il laboratorio di #teatroterapia l’ho interpretata in tutta la sua prepotenza.

E’ stato liberatorio poter decidere io, per una volta, di farla essere la protagonista della “scena” della mia vita. Di solito è lei a prendere il sopravvento sulla mia volontà!

L’ho fatta roteare, dondolare e quando mi è stato chiesto di provare ad espandere il suo movimento: wow! Ha cominciato a roteare nello spazio e a diventare più leggera, il movimento da seduto e strisciato a terra si è innalzato verso il piano intermedio-alto dello spazio e con il supporto delle mie braccia la grossa palla si è ridotta ed è diventata leggera.

Mi sono sentito meglio, sollevato nella mia testa e l’ho di nuovo visualizzata, ma questa volta l’immagine era ben diversa:

“Piccola, arancione e leggera.

Questa volta ho vinto io!”

-Dal laboratorio individuale di #teatroterapia

TI E’ PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? METTI IL TUO “MI PIACE” E SE TI VA LASCA UN COMMENTO, GRAZIE!

SEI UNA MAMMA O UN PAPA’? IL TUO BAMBINO O LA TUA BAMBINA HA SPESSO PAURA DI QUALCOSA OPPURE SOFFRE DI ATTACCHI DI ANSIA? CONTATTAMI: E’ GRATIS!

NELLA SEZIONE ARTICOLI TROVI MOLTE DELLE ESPERIENZE CHE I BIMBI VIVONO DURANTE I LABORATORI CHE CONDUCO, DACCI UN’OCCHIATA, MAGARI TROVI QUALCOSA DI UTILE

SE VUOI RICEVERE I PROSSIMI ARTICOLI, INSERISCI LA TUA MAIL QUI SOTTO, POI VAI NELLA TUA CASELLA DI POSTA E CLICCA, CONFERMA ISCRIZIONE: E’ GRATIS!

A presto

Buona Vita!

Barbara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *