Perché mamma le tue emozioni insegnano

E tu mamma, come stai? Eh sì, perché a te non ci pensa nessuno. Hai visto e assistito al cambiamento e alla trasformazione pazzesca della maternità di questi tempi e ti sono state richieste doti sovra-umane: flessibilità oraria e professionale, disponibilità h24 per qualsiasi ruolo tu rivesta, ti sei dovuta dare anima e corpo per riunioni, lezioni e call di gruppo in orari da cena e divano e adesso? Adesso il cambiamento si riflette sulle tue emozioni, perché mamma le tue emozioni insegnano che sei un essere umano.

COME DARTI SUPPORTO ADESSO CHE E’ IN ATTO IL CAMBIAMENTO

In questo momento ti ritrovi confusa, ora che i figli sono tornati alla scuola fisica, stai letteralmente smaltendo l’ubriacatura da dad non soltanto hai seguito la didattica on-line per tuo figlio o se ne hai più di uno, per i tuoi figli, ma allo stesso tempo sei dovuta andare a lavorare, oppure hai dovuto continuare a lavorare in Smart Working creando un ulteriore spazio di lavoro, di tempo, all’interno delle mura domestiche.

Perché sì la scuola e il lavoro li hai dovuti gestire da casa, una casa di cui prenderti cura, in cui preparare tre pasti da servire, una scuola da condurre, assemblee, riunioni da seguire e un lavoro da portare avanti.

Bene allora in tutto questo, la tua stanchezza, lo sfinimento che stai provando, insieme al disorientamento per l’ennesimo cambiamento non voluto da te, ma condotto da altri, sono più che comprensibili.

-In questo momento ti stai abbracciando?

-Ti stai rassicurando?

-Ti stai dicendo che è ok, stare come stai in questo momento?

Perché se in questo momento ti stai giudicando, per l’ennesima volta, non all’altezza, allora sono qui per ricordarti che meriti tregua.

Perché mamma, ricorda: le tue emozioni insegnano.

Ti propongo di farlo partendo da ciò che senti, esattamente dal tuo corpo, perché il sentire e lo stare in quello che c’è esattamente quando c’è, è la tua ancora di salvezza: dall’ansia, dall’agitazione, dal nervosismo, dallo sconforto, dalla stanchezza cronica, dallo sfinimento, dal senso di impotenza e dalla paura.

Stare a contatto con il tuo corpo ti libera dall’iperattività mentale, dal fare che ti porta lontana dalle tue relazioni, perché fuggire continuando a correre o ripetendo che non c’è tempo per te anche se lo cercassi, resta la cosa più facile e l’arma che separa le persone, nel caso dei bambini crea tanta solitudine che nel tempo può trasformarsi in rabbia.

Stare nel corpo significa praticare presenza ed essere presenti significa: portare più calma e tranquillità dentro di te, oggi.

COME PRATICARE PRESENZA IN MODO FACILE E VELOCE

Ti regalo una visualizzazione veloce pratica e semplice da fare quando vuoi, più volte possibili durante la tua giornata.

E’ una meditazione visualizzazione, perché mentre ascolti la mia voce, ti guido a vedere e sentire immagini.

Niente paura se non vedi nulla, lasciati andare alla mia voce e a ciò che evoca nel tuo corpo.

E soprattutto concediti e prenditi questo tempo, per te.

Eccola qui

ALTRI MODI PRATICI E DIVERTENTI PER STARE IN CONTATTO CON TE STESSA E IL TUO CORPO

Qui trovi un articolo utile se ti risulta difficile visualizzare e sei una tipa dinamica, qui trovi pani per i tuoi denti

Qui se il tartassamento mentale è persistente, trovi modi per lasciare andare

Qui se la tua critica interiore occupa abusivamente il tuo spazio vitale e ti prosciuga di energie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *